Condannata La Tiscali: Ennesima Vittoria dei Consumatori

Il Giudice di Pace di Napoli, Dott. Maurizio Macchione con sentenza n.7473 /17 ha condannato la Tiscali Italia S.p.A al pagamento delle spese in favore dell’ Attrice nonché consumatore, associata alla sede di Ercolano SOS Utenti Consumatori, a causa di un inadempimento contrattuale.

RICEVI ASSISTENZA GRATUITA

In particolare l’attrice era intestataria del contratto Tiscali per la propria utenza telefonica, dovendo trasferire la propria abitazione chiedeva il trasloco della linea, successivamente sulla fattura l’attrice riscontrava che oltre al costo della propria utenza la Tiscali addebitava illegittimamente un canone per una nuova numerazione mai richiesta .
Inoltre, la linea dell’attrice subiva anche un disservizio ovvero una sospensione/interruzione della linea Tiscali protratto per oltre 110 giorni .
Dato il comportamento illegittimo l’attrice conveniva in giudizio la Tiscali Italia chiedendo il ristoro dei danni subiti , con vittoria di spese.

Il Giudice di Pace, dott. Maurizio Macchione, nella sentenza in questione evidenzia e specifica: «Giova osservare che l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha introdotto nuovi criteri di calcolo per la determinazione degli indennizzi a seguito di controversie tra utenti e operatoti. Ciò premesso, dall’attività di definizione delle controversie tra utenti e operatori, e proprio con riferimento alla possibilità per l’utente di vedersi riconosciuti gli indennizzi in sede di definizione controversia, è emersa l’esigenza di regolamentare compiutamente la materia del ristoro, vista la disomogeneità della relativa disciplina tra i diversi operatori».

A tal fine, con Delibera n.73/11 Cons, è stato predisposto il regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti e operatori, le cui disposizioni sono entrate in vigore il 15 marzo 2011. Tale regolamento individua i criteri di calcolo e gli importi minimi da applicare per la determinazione degli indennizzi dovuti nei rapporti tra utenti finali e operatori, rispondendo, dunque, a una duplice finalità: garantire agli utenti che abbiano subito un medesimo disservizio uniformità di trattamento indipendentemente dall’operatore coinvolto e prevedere una congrua e adeguata diversificazione degli indennizzi a seconda della gravità dell’inadempimento contrattuale rilevato.
Dal momento che dalla documentazione prodotta ed allegata in atti e dall’istruttoria compiuta emergono disservizi per i quali andrà riconosciuta la somma complessiva di € 550,00».

Il Giudice di Pace di Napoli dedotto ciò ha dichiara la responsabilità della Tiscali S.p.A in ordine alla interruzione dei servizi della linea telefonica in intestata all’attrice, per l’effetto condanna essa convenuta la risarcimento, in favore dell’attrice , di €550,00.
Soddisfatto ancora una volta del risultato ottenuto è l’avv. Domenico Cozzolino, responsabile della sede SOS Utenti consumatori di Ercolano che ha gestito la pratica.

RICEVI ASSISTENZA GRATUITA

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci al seguente recapito telefonico 0656547258