fbpx

Problemi con Tiscali per modifiche contrattuali: Come funziona e cosa fare per il rimborso

Condividi

Quando sottoscriviamo un abbonamento in offerta, a fronte di un vincolo contrattuale di 12 o 24 mesi, ci viene offerta la possibilità di risparmiare sul costo totale dell’abbonamento, pagando mensilmente un prezzo bloccato che comprenda sia telefono che internet.  

A volte però, può capitare che, in corso d’opera, una compagnia possa cambiare le condizioni contrattuali stabilite all’inizio. C’è da capire se queste modifiche, siano state già previste dal contratto stesso, oppure siano state il frutto di una manovra poco chiara. In riguardo a ciò, vi vogliamo condividere l’esperienza di un nostro cliente, Fabio, il quale ha avuto dei problemi con Tiscali in merito a delle modifiche contrattuali non previste dal contratto. Vediamo assieme cosa sia successo nel dettaglio, e come comportarsi in questi casi.

Problemi con Tiscali: La segnalazione di Fabio in merito a delle modifiche contrattuali

Da quando passai il numero a Tiscali ho sempre avuto un piano al consumo Tiscali 5 senza scatto.

Stamani, mi è arrivato un SMS alle 12.52 che mi informava che entro le 23:59 mi avrebbero attivato l’offerta SMART al costo di 2,99. Alla lettura del messaggio ho esclamato “e chi ve l’ha chiesto?”.

Allora ho chiamato il servizio clienti, e dopo una certa attesa e tra strani disturbi telefonici, vengo a sapere che il mio piano tariffario è stato rimodulato secondo degli accordi (non so con chi perché mi sono perso quella parte per i disturbi telefonici) e che avevo ricevuto l’SMS il 31 ottobre che mi informava di questa rimodulazione. Possibile mai che mi sia sfuggito di leggere questo messaggio?

Chiusa la chiamata vado a controllare ma tra il 26 ottobre (credito 0.62) e il 7 novembre (credito 0.55) non c’è nessun SMS.

Richiamo il servizio clienti, dopo l’attesa per avere ancora un colloquio disturbatissimo (nonostante il cellulare mi segni copertura al massimo) faccio presente che io non ho chiesto alcun servizio, non ho ricevuto nessun SMS, chiedo che mi sia tolto il servizio non richiesto e mi sia riaccreditata la decurtazione.

Mi si risponde che il contratto prevedeva una possibile rimodulazione. 

Non ricordo assolutamente questa specifica sul contratto, può essere che me ne sia dimenticato dato che sono passati anni, non ricordo dove sia il contratto e lo devo cercare, ma possibile che comunque basti un SMS (che tra l’altro non ho ricevuto) per cambiare il contratto? Per quali condizioni poi?

Sono andato a cercarle su internet le condizioni trovando anche il testo SMS che avrei dovuto ricevere qui:

https://www.mvnonews.com/2019/11/02/nuove-rimodulazioni-tiscali-mobile-coinvolte-anche-le-tariffe-a-consumo/

Altro che tariffa!

Ho comunque disattivato il servizio (nel senso bonario vogliamo intenderlo), ma vorrei anche mi si vengano restituiti i miei soldi. Avendolo saputo prima di questo cambio avrei potuto richiedere una sim ho e col passaggio da Tiscali avrei avuto 70 gb internet, chiamate ed SMS illimitati con soli 3 euro in più (5.99). Il dubbio che mi viene tra l’altro è che come a me, anche ad altri utenti sia successo in sordina la stessa cosa.

Quindi:

1) non sarebbe stato più trasparente avvisare con una telefonata per sincerarsi che l’utente sia a conoscenza davvero di questa modifica?

2) se l’anziano/a o qualsiasi altro utente che non abbia possibilità di approfondire via internet come ho fatto io, come fa a capire tempestivamente che è stato decurtato un addebito per dei servizi così ridotti? Teniamo presente che Tiscali permette il credito in negativo e quindi l’ignaro si troverebbe ad avere il credito decurtato alla successiva ricarica.

3) sarà una tattica quella di avere una linea disturbata da parte del centro assistenza, in modo che gli utenti che chiedono chiarimenti desistono se non sono caparbi?

4) con tutti quei denari non previsti dal contratto iniziale, che volume raggiunge l’introito per la Tiscali?

Problemi con Tiscali: Quando posso recedere dal contratto senza penali

Come abbiamo appena visto dalla segnalazione, durante il periodo contrattuale, la Tiscali, cambia le condizioni contrattuali di Fabio, dichiarando che queste modifiche erano previste, e che era stato mandato un sms dove si avvisava il cliente che sarebbe avvenuto questo cambiamento. 

Allora, quando una compagnia vuole modificare le condizioni contrattuali in corso, in teoria lo può fare, se ne da comunicazione in maniera ufficiale ai diretti interessati. Ad esempio, tramite una mail, una nota specifica in fattura o anche sms. L’importante è che il cliente sia stato informato, perché dal momento in cui  viene informato, l’utente interessato ha 30 giorni di tempo per recedere dal contratto senza dover pagare alcuna penale, che invece dovrebbe pagare se provasse a recedere dal contratto prima della naturale scadenza dello stesso senza un giustificato motivo.

Problemi con Tiscali: Richiedi il rimborso del disservizio e non solo lo storno in fattura

Una cosa molto importante che ogni utente Tiscali, ma non solo, dovrebbe sapere è che, nel momento in cui si riceve un disservizio da parte della compagnia, come da esempio, la mancanza prolungata della linea internet o di casa, una mancata attivazione di una nuova linea a seguito di una migrazione da o verso Tiscali o l’attivazione di servizi non richiesti a pagamento, è possibile ricevere un vero e proprio rimborso, oltre ad un semplice storno in fattura.

Vi diciamo ciò perché, tanti clienti che hanno subito un disservizio che sarebbe risarcibile tramite un vero rimborso, si accontentano anche di un semplice storno. Non essendo esperti del settore, nel momento in cui il gestore gli annuncia lo storno in fattura, per loro sembra già una gran vittoria, senza sapere che invece avrebbero diritto ad un vero e proprio rimborso. 

Infatti,  la compagnia utilizza lo storno come strumento per risparmiare, applicando uno sconto sulle fatture future e non un rimborso effettivo sul conto corrente. 

Per ricevere la nostra assistenza gratuita ai fini di ottenere il vostro meritato rimborso, vi basterà inoltrarci la vostra richiesta tramite il nostro modulo online.

RICEVI ASSISTENZA GRATUITA
Summary
Problemi con Tiscali per modifiche contrattuali: Come funziona e cosa fare per il rimborso
Article Name
Problemi con Tiscali per modifiche contrattuali: Come funziona e cosa fare per il rimborso
Description
Problemi con Tiscali per modifiche contrattuali: Come funziona e cosa fare per il rimborso
Author
Publisher Name
Disservizio Telefonico
Publisher Logo

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo di Disservizio Telefonico è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO

Lascia un commento

Clienti Soddisfatti

Network

DisservizioTelefonico


RimborsoSicuro


SosViaggiatore

Sedi Disservizio Telefonico

Apri chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
hai bisogno di assistenza?