Il termine LTE (Long Term Evolution), indica la più recente evoluzione degli standard di telefonia mobilecellulareGSM/UMTS, fa parte del segmento Pre-4G, si va a collocare in una posizione intermedia fra le tecnologie 3G come l’UMTS e quelle di quarta generazione pura 4G (LTE Advanced). Questo tipo di tecnologia LTE è divisa in varie versioni è quindi importante per chi volesse andare più veloce su internet dal proprio smartphone capire quale categoria di 4G abbiamo.

Le bande LTE in Italia

In Italia le bande LTE sono quella da 800 MHz, quella da 1800 MHz, quella dda 2600 MHz. Banda da 800 MHz

BANDA DA 800 MHz (banda 20) Utilizzatori: Vodafone, TIM e Wind.

ASPETTO POSITIVO

1) Frequenza bassa

2) Copre maggiori distanze

3) Riesce a penetrare meglio gli edifici

UTILIZZAZIONE

1) nelle campagne,

2) nelle zone rurali e nei posti con alta densità abitativa

ASPETTI NEGATIVI

Questa banda riesce a generare velocità di trasferimento inferiori alle bande 3 e 7.

BANDA DA 1800 MHz (banda 3) Utilizzatori in Italia: Vodafone, TIM e 3.

La banda da 1800 MHz Più elevata di quella della banda 20 e garantisce quindi velocità superiori.

ASPETTI NEGATIVI

Minore copertura rispetti alla banda 800 MHz

Banda da 2600 MHz (banda 7) Utilizzatori: Tre, Wind, WindTre, Vodafone, Tim

La più veloce, ma anche copertura inferiore rispetto alle precedenti.

ASPETTO POSITIVO

Più alta velocità dii trasferimento

adatta in zone densamente abitate 

ASPETTO NEGATIVO

Gli operatori telefonici italiani che utilizzano tutti questo tipo di banda sono costretti ad installare un numero maggiore di ripetitori

Ricapitolando

Alcuni operatori telefonici tra cui la Tre, hanno modificato le loro tariffe aumentandole in modo unilaterale a danno dei consumatori.

La Vodafone ha rimodulato le fatture da 30 a 28 giorni. Cosa potrebbero fare gli utenti /consumatori?

Una class action? Noi di sosutenticonsumatori.it la sconsigliamo. Infatti le associazioni dei consumatori anche quando riescono a far condannare i gestori telefonici a pagare una sanzione, quest’ultima si rivela essere sempre di un importo inferiore rispetto ai guadagni che l’operatore può percepire da queste pratiche scorrette

Soluzioni

Puoi recedere: il recesso può essere effettuato anche tramite l’App Area Clienti 3.

Se non riesci a disattivare l’operazione o se la Tre ti ha già addebitato costi non desiderati in fattura sotto la voce di addebito relativa ad LTE h3g, contattaci, ed il nostro staff di legali esperti nel settore di disservizi telefonici sarà pronto a fare il possibile per ottenere il rimborso in modo celere ed efficiente. Sempre A ZERO SPESE e con CONSULENZA GRATUITA, perché noi di Disserviziotelefonico.it, parte integrante di Sos Utenti Consumatori, siamo sempre pronti a metterci dalla vostra parte per la tutela del consumatore.

COME CONTATTARCI? SEMPLICE:

  • chiamandoci al numero verde 800 177 569 (solo da telefoni fissi);
  • chiamandoci al numero 081 503 23 22 (anche da cellulari);
  • chiamandoci al numero 328 55 46 306 ( sia da fissi che cellulari);
  • scrivendoci mediante il MODULO CONTATTACI.

Un nostro consulente vi darà tutte le delucidazioni in merito e vi aiuterà e in tutte le procedure necessarie al fine di farvi ottenere un rimborso.

error: Content is protected !!