fbpx

Sostituire il modem Vodafone o restituirlo senza pagare penali

Condividi
Sostituire il modem Vodafone

Se avete la necessità di sostituire il modem Vodafone, non preoccupatevi, la Vodafone, in caso di comprovato mal funzionamento del dispositivo, vi offre la possibilità di sostituire il modem. Vediamo ora cosa fare per capire se realmente il modem non funziona, e come procedere eventualmente per sostituirlo. Innanzitutto, è giusto sapere che, nel momento in cui sottoscrivete un abbonamento con la Vodafone, in virtù della delibera Agcom modem libero, non siete obbligati ad installare un modem fornito dalla Vodafone. Né tantomeno, la Vodafone, può obbligarvi all’acquisto o al noleggio del modem, negandovi la possibilità di accedere all’attivazione delle offerte migliori.

Fatta questa doverosa premessa, nel caso in cui abbiate scelto di usare il modem della Vodafone in comodato d’uso, può succedere che il modem fornito non funzioni benissimo. In tal caso, è possibile sostituire il modem Vodafone contattando il servizio assistenza. Di seguito, vi illustriamo i passaggi da fare per capire se il guasto del vostro modem sia permanente o meno.

Cosa fare per sostituire il modem Vodafone se non funziona?

Il primo semplicissimo controllo da fare, è quello di verificare se tutti i led del modem sono accesi così come è illustrato nella guida fornita. Se i led sono completamente assenti, o lampeggiano in modo intermittente, provate a spegnere il modem, e riaccendetelo dopo circa un minuto. Se il problema dovesse persistere, allora vuol dire che il problema è imputabile al dispositivo modem/router. In questo caso, per sostituire il modem Vodafone, dovete consegnare il dispositivo presso il punto Vodafone più vicino a casa vostra. Dopodiché, potete controllare lo stato di avanzamento della sostituzione sul sito voda.it/segnalazioni.

Per fare l’accesso al sito, potete usare le credenziali che vi sono state inviate tramite SMS contestualmente alla richiesta effettuata.

Posso restituire il modem Vodafone senza pagare penali?

Una volta visto cosa fare per sostituire il modem Vodafone, è giusto sapere che, al contrario di ciò che tendenzialmente viene detto ai clienti, in caso di disservizio sulla vostra linea internet, è possibile migrare verso un nuovo operatore, e restituire il modem, senza dover pagare le penali né per il recesso anticipato né per la restituzione del modem.

Però, se decidete di effettuare la migrazione, per non pagare le restanti rate del modem, dovete rispettare i tempi di restituzione del modem. Infatti, ogni cliente, a partire dalla data di migrazione, ha 30 giorni di tempo per effettuare la restituzione del modem Vodafone, pena il pagamento delle restanti rate del modem. 

Assistenza gratuita disserviziotelefonico.it

Nel caso abbiate avuto qualsiasi tipo di problema con il vostro gestore telefonico, non esitate a richiedere la nostra assistenza gratuita online. Vi basterà inviare la vostra richiesta tramite il nostro modulo di contatto. Dopodiché, verrete ricontattati da un nostro collaboratore per maggiori informazioni.

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo di Disservizio Telefonico è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO

Lascia un commento

Clienti Soddisfatti

Network

DisservizioTelefonico


RimborsoSicuro


SosViaggiatore

Sedi Disservizio Telefonico

Apri chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
hai bisogno di assistenza?